Gruppo B: I Veri "Mostri" da Rally

Il Gruppo B la categoria più estrema del rallysmo ebbe inizio nel 1982 quando la FISA abolì dalle corse i Gruppi 1,2 e 4 sostituendoli con nuove categorie, il Gruppo B che ammetteva modelli costruiti in un minimo di duecento esemplari stradali, senza particolari limitazioni alle prestazioni del motore e dalle caratteristiche delle vetture, facendo la lotta per aggiudicarsi il primato, le principali marche automobilistiche impegnate nel mondiale rally progettano quindi modelli sempre più potenti.

I piloti accettarono la sfida e arrivarono addirittura a modificare il loro stile di guida per domare la potenza dei mostri del Gruppo B.

Le case costruttrici internazionali, consideravano il mondiale rally come un importante banco di sperimentazione per i modelli da strada. Oltre ad essere un grande palco scenico per affermare la propria immagine e sviluppare il marketing del loro brand, le auto del Gruppo B sarebbero diventate le nuove regine della velocità su tutti i terreni ma fu un sogno che durò solo cinque anni, perché dopo una serie di tragici incidenti convinse la federazione ad abolire il gruppo alla fine del 1986.

Oggi non rimane che il ricordo degli appassionati di quei fantastici bolidi, del loro inconfondibile ruggito, delle loro accelerazioni brutali, questo video è appunto dedicato a loro: alla Audi Quattro Sport, alla Peugeot 205 T16, alla Lancia Delta S4 e alla Ford RS 2000, tutte automobili in grado di raggiungere una potenza pazzesca, arrivando ad avere oltre 500 CV.
Parliamo di veri e proprio mostri che se non guidati bene e con molta sicurezza, si trasformano in trappole mortali per la troppa potenza e la troppa leggerezza di cui erano dotati.
Autore Jacko4
Vota questo articolo
Watch
Condividi

Lascia il tuo commento!