Lancia Delta HF Integrale 8V Rally 1988

Il segreto per vincere nelle competizioni è il progredire continuamente nello sviluppo del proprio mezzo, anche quando è già superiore alla concorrenza, sapendo leggere tra le righe del regolamento tecnico. E questo è proprio ciò che facevano in Abarth ai tempi della Delta.

Nonostante la trionfante stagione 1987 terminata con la conquista di entrambi i titoli, la tentazione di dormire sugli allori è forte.

In Abarth, però, sono più svegli che mai e si rendono conto che per fronteggiare un aconcorrenza sempre più agguerrita ci vuole più potenza, un miglior handling e una superiore capacità frenante.

Fiorio, esperto nella lettura dei regolamenti, evidenzia la necessità di realizzare una vettura con carreggiate maggiorate, subito spalleggianto dall'ing. Lonbardi per il quale ogni centimetro cubo in più per la meccanica era prezzioso come l'oro.

Il difficile compito di armonizzare dei passaruota maggiorati con una carrozzeria piatta e spigolosacome quella della Delta viene brillantemente risolto da uno staff tecnico di prim'ordine... questo della squadra corse Lancia.

Nessuno sapeva ancora che quelle bombature non solo avrebbero reso più performante la Delta, ma da quel momento in poisarebbero diventate uno degli elementi che la caratterizzavano, rendendola immediatamente riconoscibile e famosa nel mondo.

Individuata la ricetta per le corse bisognava affrontare la procedura delle unità stradali necessarie per l'omologazione, un'operazione che oggi sarebbe definita semplicemente antieconomica e quindi accantonata, ma che allora venne portata avanti con passione.

In attesa dell'omologazione Gruppo A, la 4WD disputò ancora le prime due prove del 1988 ottenendo la vittoria e lasciando spazio poi alla Integrale 8v.

Quest'ultima, quando scende in pista, lascia subito il segno: come la Delta S4 e la 4WD prima di lei vince al debutto nel Rally di Portogallo convincendo immediatamente.

Con quella vettura Miki Biasion riporta il titolo piloti in Italia, conquistando anche l'impegnativo Safari Rally,la gara che da sola valeva un intera stagione. Il dominio è assoluto con dieci gare su tredici vinte, è i primi tre posti nella classificapiloti.

Autore Jacko4
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!