Rallye Tour De Corse 1985

Non si può resistere al richiamo della storia, soprattutto se a chiamare è una gara mitica come il "Tour de Corse".
Un rally nato nel 1956 e divenuto appuntamento fisso del Campionato del Mondo Rally nel 1973. Un evento che ha scritto tante pagine memorabili e, purtroppo, anche tante pagine tristi della storia del nostro sport.

Le indimenticabili vittorie di piloti mitici come Andruet, Munari, Alen, Ragnotti, Auriol (il più vincente con ben 6 vittorie), Sainz, Mcrae, Panizzi,Bugalski e naturalmente Loeb (che ha vinto le ultime quattro edizioni disputate prima del divorzio- nel 2009 - tra FFSA e gli organizzatori corsi), fanno da contraltare alle tante tragedie avvenute lungo gli asfalti corsi: tra gli altri come dimenticare Attilio Bettiga - morto nel 1985 sulla prova "Zerubia-Santa Lucia" a bordo della Lancia 037 - ed Henri Toivonen, scomparso l'anno successivo insieme al suo navigatore Sergio Cresto a bordo della potentissima Lancia Delta S4 a causa di un terribile schianto sulla PS "Corte-Taverna".

Strade strette e tortuose che hanno sempre rappresentato una grande sfida tecnica con associata una componente di rischio decisamente superiore alla media. Ed è proprio questo mix di difficoltà e pericolo che ha portato il rally delle "diecimila curve" nella leggenda. La storia però non può e non deve essere sufficiente per entrare a far parte del calendario iridato, soprattutto se la gara che ha lasciato spazio al Tour de Corse - il Rally D'alsazia - ha sempre brillato per organizzazione e cura dei particolari.
Autore Jacko4
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!